Scopriamo gli SSD

Caratteristiche degli SSD

Ti spiegherò perché le memorie SSD sono il nuovo standard per i computer fissi, i laptop e anche alcuni tablet.

Infatti, nonostante i vecchi HDD rimangano il top per i NAS, in tutti gli altri settori ormai tutti sono passati a memorie più veloci.

Se però volessi saltare questa parte e andare direttamente ai migliori SSD, da qui potrai vedere subito:

Da cosa è composto un hard disk SSD?

Se non sei ancora esperto, ecco un piccolo articolo per spiegarti in parole povere cos’è un SSD.

Devi sapere che gli hard disk SSD, hanno vari parametri di valutazione, che devono essere osservati durante l’acquisto, per non incombere in scelte errate.

All’interno della memoria, è contenuto un super condensatore, che permette di terminare le operazioni di scrittura, anche quando non vi è più energia elettrica. Viene detta anche batteria di backup.

Vi sono 4 tipologie principali di SSD su mercato:

  • SLCSingle Level Cell
  • MLCMulti Level Cell
  • TLCTriple Level Cell
  • QLCQuad Level Cell

Sono tutte di tecnologia NAND 3D, ed ognuna di queste tipologie, ha costi e prestazioni diverse.

Gli SSD, hanno al loro interno anche una memoria Cache, che è utilizzata dal sistema operativo prima che il dato, venga processato. Ha una capacità di pochi MB, ma è molto veloce, perciò viene riempita e svuotata molte volte.

l’interfaccia di connessione con il computer, è di tipo SATA2SATA3, o la più veloce PCI Express. Le prime due raggiungono rispettivamente 3Gbps, e 6Gbps, mentre l’ultimo tipo raggiunge velocità di I/O, fino a 20Gbps.

Gli SSD o unità a stato solido, non possiedono al loro interno un disco meccanico in continua rotazione, ma una memoria flash NAND o V-NAND, che basa l’archiviazione dei dati sfruttando le capacità dei semiconduttori anziché un supporto magnetico.

Le unità flash  al contrario dei dischi meccanici tradizionali, riescono ad immagazzinare i dati in modo uniforme, così come l’usura degli hard disk non avverrà solo nel punto di maggior lettura/scrittura, ma sarà anch’essa uniforme.

Ciò di cui ti parlerò oggi è di questa grande e nuova famiglia.

Velocità di archiviazione sorprendente

dischi SSD, non avendo al loro interno testine magnetiche, il motore meccanico ed i dischi in rotazione, riescono ad immagazzinare dati in modo formidabile e con una velocità supersonica.

migliori SSD 2022 hanno tempi di accesso molto ristretti rispetto alla tipologia di hard disk tradizionale più datata; un hdd ssd ha un tempo di accesso nell’ordine dei decimi di millesimi di secondo, mentre per la tipologia più vecchia è tra i 5 ed i 10 millesimi di secondo. Non serve deframmentarli.

In pratica un hard disk SSD è 50 volte più veloce di uno tradizionale meccanico.

Migliore resistenza e durata

Nonstante molte persone siano ancora scettiche, c’è da dire che il tasso di rotture di questi formidabili dispositivi oscilla tra lo 0,5 % ed il 3%. Per la vecchia generazione questo valore si aggira attorno al 10%.

Non avendo al loro interno elementi di alta fragilità come le testine magnetiche, gli hard disk a stato solido riescono a resistere maggiormente agli urti. Alcuni case produttrici come la Super Talent Technology, dichiara sui suoi prodotti una resistenza fino a schock di 1500 grammi.

Utilizzarli al meglio

Come tutte le cose su questo pianete, anche questa generazione di hard disk ha i suoi lati negativi. Nonstante che gli ultimi tempi il prezzo sia calato drasticamente, è ancora un pò alto rispetto ad un hard disk tradizionale.

Per utilizzarli al meglio li si può affiancare ad un disco meccanico in cui sull’ SSD vi sarà installato il sistema operativo, su quello meccanico alloggeranno i dati come musica, immagini e altri file di ogni tipo.

Riassunto dei vantaggi e svantaggi dei Migliori SSD 2022

Una memoria SSD, ha la totale assenza di rumore, perché nessuno dei suoi componenti è in movimento, a differenza degli hard disk meccanici tradizionali.

Gli hard disk SSD di ultima generazione, hanno una durata di oltre 2.000.000 di ore, in pratica il tasso di rottura oscilla tra lo 0,3 ed il 2%, mentre per gli hard disk normali è di oltre il 10%.

Producono meno calore, resistono a forti shock, ed i tempi di accesso ai dati nella memoria è dell’ordine dei decimi di millisecondo. Per gli HDD tradizionali varia tra i 5 ed i 10 millisecondi.

La pecca di questi dispositivi dalle grandi potenzialità, è il prezzo maggiore, ed il rischio di perdere dati quando non si rimuovono correttamente.

Novità tecnologiche sui migliori SSD

Da qualche tempo a questa parte, si possono notare negli store una nuova tipologia di hard disk a stato solido, con un connettore denominato M.2.

Se vai a spulciare nelle prestazioni erogate, potrai notare che sono a dir poco spaventose, alcuni possono arrivare fino a 7000 MB/s e oltre, per i modelli che supportano il PCI-Express 4.0.

Se non hai bisogno di troppo spazio da dedicare ai tuoi software o alle tue applicazioni, puoi sempre comunque acquistare un SSD M.2 da 500GB o da 250GB, il quale non ti costerà troppo.

Sono molto simili ad un modulo di RAM e sono estraibili con la stessa facilità. Non dovrai più avvitarli o svitarli perché si connetteranno all’interfaccia PCI Express del tuo PC.

Non avrai più nessun cavo sata e di alimentazione nel tuo computer, perché sarà gestito tutto dalla tua scheda madre. ?

Hanno una durata ancora più longeva dei normali hard disk a stato solido, e possono raggiungere fino ad 8 anni di vita per un utilizzo da ufficio/intensivo e 12 anni per un tipo di utilizzo “Home“.