Bloccare aggiornamento automatico a Windows 11

Visto che in questo periodo Microsoft sta “spingendo” molto sull’upgrade dei sistemi compatibili da Windows 10 a Windows 11 potreste trovarvi con qualche utente che inavvertitamente lancia la procedura di aggiornamento a Windows 11 che al momento è a dir poco in fase beta…. quindi se siete in azienda e volete mantenere ancora a lungo Windows 10 (che ha supporto fino alla fine del 2025 !) sulle vostre macchine applicate questo piccolo trucco per evitare di trovarvi con una macchina poco produttiva.

Purtroppo Microsoft sembra non aver capito che pubblicare continuamente nuove versioni di Windows che stravolgono l’interfaccia e rimuovono funzionalità comode ed abitudini che ci sono da sempre non fa che ridurre la produttività delle persone che usano i pc, senza parlare poi del fatto che vengano rilasciate versioni che sono in continuo divenire e che ogni mese cambiano qualcosa nell’uso del sistema.

Microsoft aveva fatto questo sbaglio con Windows 10 almeno fino alla release 20H2 che sembra ormai aver dato una certa stabilità al sistema operativo (tant’è che le release successive rilasciate fino ad oggi : 20H1 e 20H2 apportano ben pochi cambiamenti al sistema), e continua a sbagliare con WIndows 11 !!

Quindi se non volete fare i beta testers di Windows 11 ma preferite rimanere sulla versione “stabile” di Windows 10 apportate queste modifiche al registry in modo che anche se il vostro pc è compatibile con le nuove richieste hardware di Windows 11 NON vi venga proposto l’upgrade !, almeno fino a quando non lo deciderete voi….

Le operazioni da fare sono molto semplici :

  • agite sul pc come amministratore della macchina
  • fate copia e incolla del testo qui sotto nel Blocco Note :

Windows Registry Editor Version 5.00
[HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows\WindowsUpdate] “DisableOSUpgrade”=dword:00000001
“ProductVersion”=”Windows 10”
“TargetReleaseVersion”=dword:00000001
“TargetReleaseVersionInfo”=”21H2”

  • poi salvate il file con un nome qualsiasi sul desktop facendo attenzione che abbia estensione .REG , per esempio potreste chiamarlo NO_WIN11.REG
  • quindi fate doppio click sul file .REG appena creato e confermate l’inserimento dei dati nel registry
  • infine riavviate il sistema

In questo modo sul vostro pc con Windows 10 verrà mantenuta la versione 21H2 (o la versione che avrete indicato nella chiave TargetReleaseVersionInfo) e non verrà proposto l’aggiornamento a Windows 11.

NOTA : ovviamente quando viene rilasciata una nuova versione di Windows 10, esempio la 22H2 ricordatevi di andare ad aggionare la chiave TargetReleaseVersionInfo se volete aggiornare a quella release o il sistema rimarrà sulla versione precedente fino a quando questa non uscirà dal supporto attivo.

Vi ricordo che la modifica al registry per congelare la versione funziona SOLO sulle versioni Pro ed Enterprise di Windows 10 a partire dalla release 1803 e non su quelle Home.